The Best bookmaker bet365 Bonus

Дървен материал от www.emsien3.com

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Vademecum

Scritto da Super User on . Postato in Come Associarsi

Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica e Attestato di Datazione e Storicità

Ai sensi dell’art. 60 del C.d.S. e dell’art. 215 del Regolamento di attuazione del Codice della strada sono classificati d'interesse storico o collezionistico i motoveicoli e gli autoveicoli:

- iscritti in uno dei registri ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo e da questo dotati della certificazione attestante la rispettiva data di costruzione nonché le caratteristiche tecniche.

- e la cui data di costruzione deve risultare precedente di almeno venti anni dalla data di richiesta di riconoscimento.

Il D.M. 17/12/2009 disciplina le modalità e le procedure per l’iscrizione di un veicolo in uno dei citati registri nonché per il rilascio, da parte del registro presso cui è richiesta l’iscrizione, del CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA il quale “attesta la data di costruzione, la marca, il modello e le caratteristiche tecniche del veicolo, con specifica indicazione di tutte quelle utili per la verifica dell’idoneità alla circolazione, la sussistenza ed elencazione delle originarie caratteristiche di fabbricazione, nonché specifica indicazione di quelle modificate o sostituite”.

Pertanto, l’ottenimento del certificato da parte di uno dei suddetti registri è subordinato allo stato di conservazione del veicolo, alla sussistenza delle originarie caratteristiche costruttive, nonché al possesso dei requisiti tecnici e funzionali previsti dalla normativa vigente.

La dotazione di eventuali accessori previsti all’epoca in cui l’autoveicolo è stato costruito non pregiudica l’originalità dello stesso. Vale comunque il principio che qualsiasi cambiamento relativo agli allestimenti di serie deve essere egualmente storicizzato e quindi spetta al proprietario del veicolo l’onere probatorio attraverso specifica documentazione.

Gli Attestati di Storicità rilasciati fino al 19 marzo 2010, data di pubblicazione del decreto D.M. 17/12/2009 sulla Gazzetta Ufficiale, hanno lo stesso valore dei Certificati di Rilevanza Storica e quindi qualificano come storici i veicoli che ne sono in possesso.

Comunque, a partire dal 19 marzo 2010 il CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA è l’unico documento che qualifica un veicolo di “interesse storico”.

 

L’ATTESTATO DI DATAZIONE E STORICITÀ è previsto dall’art. 63 della L. 342/200 e permette unicamente l’esenzione dal pagamento della tassa di proprietà per i veicoli tra i venti ed i trenta anni. Quelli oltre i trent’anni acquisiscono automaticamente tale beneficio.

E’ consigliabile richiedere contemporaneamente entrambe le certificazioni per usufruire sia dei benefici fiscali che del riconoscimento della qualifica di veicolo storico.

 

Certificato di identità o Omologazione

Il Certificato di Identità, noto come Omologazione ASI, permette di ottenere una classificazione d’originalità del veicolo sulla base del Codice Tecnico Internazionale FIVA che è particolarmente utile anche per una stima del valore della vettura.

Il Certificato d’identità è il più qualificante riconoscimento che si può ottenere dall’A.S.I. per il quale viene anche rilasciata una targa metallica (detta targa oro) riportante lo stemma dell’ASI e la datazione del veicolo, esso abilita inoltre il veicolo a partecipare alle manifestazioni sportive ufficiali e nazionali a calendario ASI.

 

Ulteriori informazioni circa la procedura necessaria per ottenere le suddette certificazioni, possono essere fornite dai Commissari Tecnici presenti presso la nostra Sede Sociale - sita in San Nicolò a Tordino – Via C. Colombo, 200 – nei giorni di Lunedì e Venerdì, dalle ore 15.30 alle ore 17.30 - Tel. 0861-587460

Online bookmaker Romenia bet365